L’obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’integrazione e dell’accoglienza, al fine di offrire alle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado  un sostegno alle iniziative riguardanti la storia e i diritti delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo.

Il progetto nazionale denominato “Sulle Onde della Pace” è rivolto alle classi terze delle Scuole Secondarie di primo grado e alle Scuole Secondarie di secondo grado, secondo quanto stabilito dal Protocollo di Intesa sottoscritto tra ANVCG e Comitato Tre Ottobre.

La proposta intende diffondere e realizzare laboratori didattici, totalmente gratuiti, della durata di due ore, per la promozione di una cultura della non violenza e di una cittadinanza globale, che hanno come focus quello della condizione delle vittime civili di guerra di ieri e di oggi, nonché le migrazioni forzate per chi fugge da zone di conflitto e di violenza da tenersi in presenza presso gli Istituti Scolastici o in alternativa attraverso la modalità della didattica a distanza.

Il tema è la pervasività dei conflitti, che colpisce indiscriminatamente tutte le popolazioni civili.

Lo scopo è accendere nei giovani la consapevolezza che la guerra è un’emergenza globale e come tale deve essere debellata.

Obiettivo dei laboratori è mettere a confronto le vittime civili dei conflitti di ieri e di oggi mostrando come la guerra sia un fenomeno senza confini, che rende vittime tutte le popolazioni che la subiscono, oltre il tempo e oltre lo spazio.

Il laboratorio vuole inoltre valorizzare il ruolo dei testimoni, come fonti orali della storia e il loro impegno educativo nei confronti delle nuove generazioni e promuovere i valori della memoria, della pace e della fratellanza.

Obiettivo è riflettere sul fenomeno drammatico delle vittime civili e su come l’evento tragico della guerra impatti sulla vita delle persone.

 

Per ogni altra informazione:

Visita il sito Sulle onde della pace

Scarica la Brochure scuole