“De-activate”: progetto dell’ANVCG sugli ordigni bellici inesplosi

 

 

L’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra,  nell’ambito delle proprie attività di tutela e protezione dei civili e di educazione alla pace e alla cittadinanza attiva, è risultata aggiudicataria di un finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nell’ambito del bando per le iniziative e progetti di rilevanza nazionale presentati dagli Enti del terzo settore in possesso dei requisiti di legge ai sensi dell’art. 72 del Codice del Terzo, con un progetto denominato “De-activate”, della durata sperimentale di 18 mesi.

 

 

Tale progetto si innesta nel più ampio contesto delle attività previste nei protocolli d’intesa in essere con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con lo Stato Maggiore dell’Esercito Italiano in materia di ordigni bellici inesplosi ed educazione alla pace, costituendo un’oggettiva opportunità per dare un forte e concreto impulso al raggiungimento degli obiettivi in essi previsti.

L’iniziativa è diretta a varare una programmazione su scala nazionale con le finalità di rendere più sicuro il territorio, nonché informare e sensibilizzare la società civile sul fenomeno degli ordigni bellici inesplosi, così da attuare una vera e propria campagna di informazione, prevenzione, educazione e sensibilizzazione nei confronti di un tema poco conosciuto e sottovalutato.

Attraverso un percorso articolato in diverse attività progettuali, l’iniziativa si concentrerà su due aspetti fondamentali: la creazione di una serie di percorsi di protagonismo giovanile fondati sulla cultura del volontariato e la creazione di 20 dipartimenti regionali, veri e propri incubatori progettuali, coordinati da un unico centro nazionale, a disposizione del territorio per sviluppare programmi di educazione, sensibilizzazione, formazione.

Il progetto si inserisce nell’impegno dell’Associazione nel campo degli ordigni bellici inesplosi, che ha preso il via anni fa con la campagna per le scuole lanciata con lo slogan “un ordigno inesploso può sembrare un gioco, ma non è uno scherzo”

 

Per saperne di più:

Visita il sito www.biografiadiunabomba.it 

Scarica la  brochure del progetto

Scarica la scheda per la domanda di iscrizione ai laboratori di educazione e sensibilizzazione promossi dal progetto de-activate